Donna palpeggiata in presenza del marito, scatta la rissa con pietre e bastoni

Donna palpeggiata in presenza del marito, scatta la rissa con pietre e bastoni

I quattro sono stati arrestati


SAN FELICE A CANCELLO – Le palpeggia il sedere in presenza del marito è scatta la rissa. Sarebbe nata da questo episodio la feroce rissa a colpi di pietra e bastone scoppiata ieri a San Marco Trotti, frazione di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta, che si è conclusa con l’arrivo dei carabinieri e con l’arresto per quattro persone, accusate anche di resistenza a pubblico ufficiale.

I fatti sono avvenuti nella tarda serata di iri 7 settembre a seguito di una segnalazione. per strada c’erano quattro uomini che si stavano picchiando. I militari, arrivati sul posto, si sono trovati davanti il gruppetto e non senza difficoltà sono riusciti a bloccare i litiganti, due dei quali armati di pietra e bastoni. Sono stati identificati come due 36enni, un 35enne e un 21enne, tutti residenti nella frazione di San Felice a Cancello.

LA DINAMICA 

Dalla ricostruzione è emerso che uno dei due 36enni avrebbe molestato la moglie del 21enne, un ragazzo di origini albanesi che da tempo risiede nel Casertano, scatenando la reazione della donna e del marito. Il litigio sarebbe partito quindi tra l’uomo e il giovane e subito i rispettivi amici si sarebbero uniti per spalleggiarli, dando il via alla rissa. Ad avere la peggio è stato proprio il 36enne che avrebbe scatenato tutto: ha riportato una frattura del setto nasale e un occhio nero. L’arresto dei quattro è stato convalidato oggi, sono stati sottoposti all’obbligo di firma in attesa del processo per direttissima.