Esplosivi illegali danneggiano un esercizio pubblico a capodanno: indagato 32enne per minacce e ricettazione

Esplosivi illegali danneggiano un esercizio pubblico a capodanno: indagato 32enne per minacce e ricettazione

La forte esplosione ha generato gravi danni sia all’interno che all’esterno della struttura


NOLA – I Carabinieri della Compagnia di Nola hanno dato esecuzione ad un’ ordinanza di applicazione della misura cautelare personale degli arresti domiciliari, emessa dalla Sezione G.I.P./G.U.P. del Tribunale di Nola su richiesta della locale Procura della Repubblica nei confronti di S.A., 32enne di Cicciano, indagato per detenzione illegale di esplosivi, ricettazione, minacce e danneggiamento.

Le indagini, condotte dal Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Nola e dalla Stazione di Cicciano, hanno consentito, in sintesi, di accertare che, nella nottata del 31 dicembre 2020, il predetto ha posizionato e fatto esplodere un ordigno artigianale non convenzionale innanzi ad un noto esercizio pubblico sito nel centro di Cicciano, provocando una detonazione dirompente, da cui scaturivano gravi danni sia all’interno sia all’esterno della struttura. II destinatario della misura coercitiva è allo stato già ristretto per altra causa presso la Casa Circondariale di Napoli Poggioreale.