Furto d’auto nella notte a Pianura, la denuncia: “Era unico mezzo di famiglia, non posso più lavorare”

Furto d’auto nella notte a Pianura, la denuncia: “Era unico mezzo di famiglia, non posso più lavorare”

La segnalazione alla nostra redazione dalla vittima: “Pianura quartiere invivibile, qualcuno faccia qualcosa”


NAPOLI, PIANURA – I furti d’auto sono da sempre tra i più frequenti problemi di criminalità, soprattutto per quanto riguarda alcune zone di Napoli. Ogni giorno giungono a decine le segnalazioni da parte di chi onestamente si guadagna da vivere per potersi permettere un veicolo, e che ingiustamente vede portarselo via dal delinquente di turno. Questa volta a segnalare alla nostra redazione una situazione che ha del vergognoso è Salvio, un cittadino residente a Pianura, quartiere di Napoli, al quale è stata rubata nella notte la sua 500 X.

Furto d’auto a Pianura, la ricostruzione

“Questa notte ho subito il furto della mia auto a Pianura. Si trattava dell’unica auto di famiglia con la quale vado abitualmente a lavoro, e dato che ho la reperibilità anche di notte non ho più la possibilità di lavorare da ben dieci giorni. Voglio denunciare questo accaduto come ho già fatto alle forze dell’ordine”, racconta Salvio, il nostro testimone. I malviventi, in base a quanto mostrato nelle telecamere adiacenti, si sono introdotti nel garage privato adiacente al palazzo nel quale Salvio abita. In realtà, come da lui raccontato, la sua zona è, purtroppo, continuamente soggetta ad eventi simili. “Pianura è diventato davvero un quartiere invivibile”, ammette.
Nelle immagini immortalate dalle telecamere sono alquanto riconoscibili i volti del due malviventi. La volontà di Salvio, dunque, è proprio quella di far sì che possano essere riconosciuti, così da evitare ad altri i disagi che lui stesso, insieme alla sua famiglia, sta vivendo.