Marco travolto ed ucciso da un’auto: lo studente 24enne era in vacanza in Francia

Marco travolto ed ucciso da un’auto: lo studente 24enne era in vacanza in Francia

Stava attraversando la strada quando una vettura con a bordo due cinquantenni ha travolto il giovane davanti agli occhi dell’amico, che lo ha visto volare per diversi metri


NIZZA – Il giovane è stato travolto, sotto gli occhi di un amico, mentre attraversava la strada. I soccorritori l’hanno trovato in arresto cardiaco. Era molto conosciuto a Vigevano: era stato anche presidente di un’associazione che si occupa di arte

Marco Pozzati, lo studente di Vigevano investito e ucciso a Nizza, ad ottobre avrebbe compiuto 25 anni
Un’auto lo ha travolto mentre attraversava la strada. Marco Pozzati, 24 anni, di Vigevano, era in vacanza a Nizza insieme a un suo amico, concittadino. Entrambi si trovavano sulla Promenade des Anglais. Erano circa le 3, quando Pozzati ha attraversato la strada all’improvviso. Secondo quanto riportato dal quotidiano online Nice Matin, alle 3 di notte circa, tra venerdì e sabato, una vettura con a bordo due cinquantenni ha travolto il giovane davanti agli occhi dell’amico, che lo ha visto volare per diversi metri e cadere violentemente sull’asfalto.

All’arrivo dei soccorsi, il 24enne era in arresto cardiaco, ed è stato portato all’ospedale di Nizza in terapia intensiva, dove è spirato qualche ora dopo. Soccorsi anche gli occupanti del veicolo, in stato di choc, che si sono subito fermati a prestare soccorso. La sua salma si trova ancora in Francia, in attesa che si sblocchi l’iter per il trasporto a casa.

Marco Pozzati era conosciutissimo nel mondo artistico di Vigevano. Studiava filosofia all’Università di Pavia, lavorava come cameriere ma era attivissimo dal punto di vista culturale. Era stato presidente dell’associazione Arte il Faro, autore di un libro di poesie («Ad animo scoperto») e di mostre di quadri in città. Inoltre era attore teatrale. Durante il lockdown aveva allestito in città una singolare mostra d’arte diffusa, con un’opera in tutti i negozi del centro di Vigevano, per ovviare all’impossibilità di utilizzare gli spazi espositivi tradizionali.

FONTE: CORRIERE.IT