Maxi retata antidroga tra le province di Napoli e Caserta: 8 arresti dei Carabinieri

Maxi retata antidroga tra le province di Napoli e Caserta: 8 arresti dei Carabinieri

Oltre agli arresti i militari dell’Arma hanno effettuato anche alcune perquisizioni


MADDALONI/CAIVANO/CAPODRISE – È di otto arresti il bilancio della maxi retata messa in atto all’alba dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Maddaloni.

I militari dell’Arma hanno sgominato una gang attiva nello smercio di sostanze stupefacenti. Gli arresti sono scattati a Capodrise, Maddaloni e Caivano. Tra i coinvolti secondo alcune testimonianze c’è anche il figlio di un noto ras della malavita locale: si tratta di Francesco Piccolo di Capodrise, figlio del boss dei Belforte Gaetano detto o’ Ceneraiuolo. Angelo Sacco di Maddaloni ha precedenti specifici per droga.

Il canale di approvvigionamento è stato individuato a Caivano da dove la droga veniva acquistata per essere rivenduta nelle piazze di spaccio della provincia di Caserta. Insieme agli arresti sono state effettuate pure alcune perquisizioni.

L’ELENCO DEGLI INDAGATI
CARCERE

Antonio Angelino
Luigi D’Isa
Raffaele Angelino
Salvatore Attanasio
Fabrizio Colamonici
Raffaele Cioffi
Angelo Sacco

DOMICILIARI

Francesco Piccolo