Napoli-Liverpool: si presentano sotto la curva e pretendono di entrare, arrestati tifosi inglesi

Napoli-Liverpool: si presentano sotto la curva e pretendono di entrare, arrestati tifosi inglesi

I soggetti avevano un biglietto per il settore ospiti, ma nonostante ciò hanno cominciato ad inveire ed aggredire gli steward


NAPOLI – Che i tifosi del Liverpool avessero una nomea non proprio da pacifisti, purtroppo, era cosa risaputa. Dimostrazione ulteriore è arrivata ieri sera, quando poco prima dell’inizio dell’incontro di calcio Napoli-Liverpool, due tifosi inglesi in evidente stato di alterazione alcolica si sono presentati ai varchi del settore della curva A dello stadio Diego Armando Maradona, pretendendo di accedervi sebbene avessero un biglietto per il settore ospiti.

I due, al rifiuto degli steward, hanno iniziato ad inveire nei loro confronti e verso i militari dell’Arma dei Carabinieri subito intervenuti. Accompagnati dal personale della Polizia di Stato presso il Commissariato San Paolo, hanno avuto un comportamento violento nei confronti del personale presente, aggredendo fisicamente due poliziotti intervenuti per placarli e danneggiando una stampante fino a quando, non senza difficoltà,  sono stati bloccati.
I due, di 52 e 54 anni, sono stati arrestati per lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato ai beni della Pubblica Amministrazione.

Le altre sanzioni

Ancora, durante i servizi di pre-filtraggio per l’accesso allo stadio, sono state sanzionate 15 persone, tra i 18 e i 45 anni, per detenzione di sostanza stupefacente e violazione del regolamento d’uso dell’impianto sportivo. Infine, gli operatori e gli agenti della Polizia Locale, durante i servizi di controllo nel perimetro dell’impianto sportivo, finalizzati anche al contrasto del fenomeno dei parcheggiatori abusivi e della sosta selvaggia, hanno sanzionato complessivamente 10 parcheggiatori abusivi che svolgevano la loro illecita attività  nelle adiacenze dello stadio, rimosso 62 veicoli in divieto di sosta ed effettuato 15 sequestri di merce.