Napoli, prendeva l’RDC nonostante il marito impiegato: truffa allo Stato per oltre 16mila euro

Napoli, prendeva l’RDC nonostante il marito impiegato: truffa allo Stato per oltre 16mila euro

Nel corso dei controlli in città, sono state diverse le denunce dei Carabinieri anche per droga, furto e porto d’armi


NAPOLI – Ha 53 anni la donna denunciata per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche dai Carabinieri della compagnia Vomero per truffa. Ha richiesto e ottenuto il reddito di cittadinanza nonostante in famiglia il marito fosse impiegato in una società di delivery. Oltre 16mila euro il conto dei danni allo Stato.
Non solo questo nel bilancio di un servizio straordinario di controllo del territorio svolto nel quartiere collinare di Napoli. 73 le persone identificate, 33 i veicoli ispezionati.

Due giovanissimi di 16 e 18 anni sono stati trovati in possesso di coltelli a scatto. Entrambi saranno denunciati per porto abusivo di armi.

Due le persone denunciate per guida senza patente, 4 i parcheggiatori abusivi beccati a chiedere denaro agli automobilisti disperatamente alla ricerca di un posto auto. Anche loro saranno denunciati.

Una 22enne di Alseno Lusurasco, provincia di Piacenza, è stata denunciata per il furto di due bottiglie di liquore in un supermercato.

Dovrà rispondere di guida in stato di ebbrezza un 24enne di san sebastiano: fermato in Via Cilea è stato sottoposto ad alcol test. Oltre 1 g/l il risultato.

Anche droga nel conto finale. 6 i giovani trovati in possesso di stupefacenti per uso personale. Hashish e marijuana le più gettonate.