Prof. ucciso a Melito, continuano le indagini sulle morte di Toscano: avrebbe prestato dei soldi al bidello

Prof. ucciso a Melito, continuano le indagini sulle morte di Toscano: avrebbe prestato dei soldi al bidello

Sembra inoltre che sia stato ucciso all’uscita degli studenti dal plesso scolastico, circostanza che verrà confermata solo dall’autopsia


MELITO – Continuano le indagini per chiarire i motivi dell’omicidio di Marcello Toscano, insegnate della scuola “Marino Guarano” di Melito, l’attenzione degli inquirenti continua a concentrarsi sulle cause di natura economica. Secondo quanto riporta Fanpage.it, sembra infatti che il professore avesse prestato dei soldi al collaboratore scolastico che è stato fermato dai Carabinieri per la presenza di alcune tracce di sangue sui suoi abiti, che adesso sono oggetto di analisi degli investigatori.

Il prestito di denaro avrebbe quindi reso sempre più tesi i rapporti tra i due, fino a far nascere nel collaboratore l’idea di uccidere l’insegnante. Sembra inoltre che Toscano sia stato ucciso all’uscita degli studenti dal plesso scolastico, circostanza che verrà confermata solo dall’autopsia. Le immagini delle telecamere di videosorveglianza della scuola mostrano infatti i due che si avviano verso il cortile dell’istituto, intorno alle ore 13, ma poco più tardi in quello stesso punto le telecamere riprendono soltanto il collaboratore scolastico che fa ritorno verso l’edificio