Samantha Cristoforetti nuova comandante, passaggio di consegne sulla Iss

Samantha Cristoforetti nuova comandante, passaggio di consegne sulla Iss

Fin dall’inizio della missione Minerva, è stata responsabile del Segmento orbitale degli Stati Uniti (Usos)


NAZIONALE – AstroSamantha assume oggi il comando della Stazione spaziale internazionale, subentrando al cosmonauta russo dell’Expedition 67 Oleg Artemyev, e diventando così la prima astronauta donna italiana ed europea alla guida della Iss. “E’ un privilegio rappresentare l’Europa e l’Italia. Grazie davvero all’Italia e a tutte le italiane e a tutti gli italiani che mi hanno sempre supportata in questa missione” ha detto Samantha ricevendo le ‘chiavi’ della Iss dal cosmonauta russo dell’Expedition 67 Oleg Artemyev, un gesto che dà inizio al suo ruolo di guida della Iss. “E’ un privilegio e onore, se sono qui è grazie a tutti le conquiste che l’Italia ha raggiunto in ambito spaziale” ha aggiunto l’astronauta italiana dell’Esa. Cristoforetti ha avuto su TikTok già 50 milioni di like in una sinergia Esa-Asi sulla gestione del suo profilo.

“Samantha Cristoforetti sta ricevendo le ‘chiavi di casa’ della Iss, un passaggio che viene scandito dal suono di una campanella e al momento ci sono 13 astronauti a bordo” ha commentato il presidente dell’Asi, Giorgio Saccoccia, nel corso della diretta organizzata dall’Asi nell’Auditorium del quartier generale dell’Agenzia Spaziale Italiana.

Minerva è la seconda missione sulla Iss che sta realizzando Samantha Cristoforetti dopo la missione Futura dell’Asi nel 2014. Minerva è iniziata il 27 aprile 2022 con il liftoff della Crew-4 a bordo di un razzo Falcon 9 di SpaceX. Da quel momento AstroSamantha ha preso parte a un’intensa attività scientifica, lavorando a diversi esperimenti tra cui 6 dell’Agenzia Spaziale Italiana in diversi ambiti: salute, neuroscienze, radiazioni e alimentazione. Fin dall’inizio della missione Minerva, Samantha è stata responsabile del Segmento Orbitale degli Stati Uniti (Usos), supervisionando le attività nei moduli e nei componenti statunitensi, europei, giapponesi e canadesi della Stazione.