Si rifiuta di pagare il parcheggiatore abusivo e trova l’auto devastata

Si rifiuta di pagare il parcheggiatore abusivo e trova l’auto devastata

Il giovane si era rifiutato di pagare il pizzo di 5 euro al parcheggiatore abusivo di turno


ISCHITELLA – All’esterno di un noto lido di Ischitella (Castel Volturno, Caserta) l’auto di un ragazzo è stata completamente devastata. Il giovane, come ha raccontato al consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, si era rifiutato di pagare il pizzo di 5 euro al parcheggiatore abusivo di turno. Il delinquente, per ‘vendetta’, gli ha fatto ritrovare la vettura depredata di tutto: stereo, fari anteriori, ruota di scorta, e vetri rotti.

“E’ da tempo ormai che in quella zona girano diversi personaggi simili, non capisco come sia possibile che non arrivi mai qualcuno delle forze dell’ordine a effettuare controlli e a beccare queste persone che chiedono soldi. Così facendo ci rendono succubi di tale fenomeno, soprattutto chi ha macchine più nuove. Ci costringono a piegarci, o non dovremmo uscire più”, ha spiegato Vincenzo, la vittima dell’accaduto.

“Quanto accaduto è vergognoso, ma è solo l’ultima aggressione di una serie infinita. I parcheggiatori abusivi, non ci stancheremo mai di ribadirlo, sono criminali a tutti gli effetti. Altro che padri di famiglia che portano il pane a casa. Sono estorsori violenti, che fanno parte di un sistema camorristico che frutta migliaia di euro, a nero, ogni giorno. Senza dimenticare che la maggior parte di questi delinquenti percepisce illegalmente anche il reddito di cittadinanza. Qualcosa è stato fatto negli anni, ma troppo poco. E, palesemente, non è bastato. Occorre agire con il pugno duro, con servizi specifici da parte delle forze dell’ordine. Pugno duro e certezza di andare in carcere, solo così si può iniziare a debellare questo vergognoso fenomeno”, ha commentato il consigliere Borrelli.