Terrore a Giugliano, si barrica in casa con una pistola e spara. Poi minaccia la Polizia: arrestato 40enne

Terrore a Giugliano, si barrica in casa con una pistola e spara. Poi minaccia la Polizia: arrestato 40enne

I fatti sono avvenuti ieri in via 1° maggio


GIUGLIANO – Ieri mattina gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via 1° Maggio per la segnalazione di una persona armata e barricata in casa.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un uomo il quale ha raccontato loro di essere scappato dalla finestra della propria abitazione, poiché il fratello, in evidente stato di alterazione psico-fisica, aveva esploso un colpo di pistola contro la porta di ingresso dell’appartamento dove attualmente si trovava insieme alla mamma.

Gli operatori si sono avvicinati alla porta di ingresso dell’abitazione ed hanno trovato un uomo che puntava contro di loro una pistola “armata” per poi richiudere con forza la porta, senza proferire parola; successivamente, l’uomo ha iniziato ad urlare frasi minacciose nei confronti dei poliziotti che, tuttavia, dopo una lunga mediazione, sono riusciti a riportarlo alla calma ed , infine, a disarmarlo e metterlo in sicurezza.

Gli agenti hanno accertato che l’arma, risultata provento di rapina,  era carica e completa di caricatore con 11 colpi, inoltre, all’interno della camera da letto utilizzata dall’uomo sono stati rinvenuti 0,40 grammi di cocaina che sono stati sequestrati. S.M., 40enne di Giugliano in Campania con precedenti di polizia, già destinatario di un provvedimento di divieto di detenere armi emesso dal Prefetto nel marzo 2015, è stato arrestato per detenzione abusiva di armi, ricettazione, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché sanzionato per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale.