Tragedia a Napoli: Andra muore a 23 anni. Aveva ricevuto anche una telefonata dal papa

Tragedia a Napoli: Andra muore a 23 anni. Aveva ricevuto anche una telefonata dal papa

Celebrati i funerali nella chiesa dove studiava da seminarista


Lutto a Napoli per la scomparsa di Andrea Sorrentino, di 23 anni, seminarista della parrocchia di San Giovanni Battista, a San Giovanni a Teduccio, nella zona orientale di Napoli.

Andrea Sorrentino aveva combattuto a lungo contro una lunga malattia. Nella mattinata di lunedì 5 settembre, sono stati celebrati i funerali nella chiesa dove studiava da seminarista al terzo anno. Il rito funebre è stato celebrato dall’arcivescovo di Napoli, don Mimmo Battaglia, che ha sottolineato, con parole di grande dolore e forza, le grandi dignità e fede di Andrea. “Il desiderio di Andrea – ha raccontato l’arcivescovo – in questo ultimo anno, non era diventare prete ma diventare santo: essere tutto e totalmente del Signore” come riportato da Fanpage.

La telefonata di Papa Francesco

Come spiega Avvenire, nei giorni scorsi il seminarista aveva ricevuto una telefonata di Papa Francesco. Il Pontefice gli aveva portato conforto nella sofferenza. “Il nostro caro fratello seminarista Andrea Sorrentino – il ricordo Seminario Arcivescovile di Napoli – A. Ascalesi – è salito alla dimora del Padre. Andrea è stato un esempio di fede per ognuno di noi per come ha vissuto la sua vita. Accompagniamo la sua famiglia con la preghiera in questo momento di dolore. O Dio, che conosci e disponi i momenti della vita umana, tu vedi il dolore di questa tua famiglia per la morte del nostro fratello Andrea che in tempo così breve ha concluso la sua esistenza terrena: noi lo affidiamo a te, Padre buono, perché la sua giovinezza rifiorisca accanto a te, nella tua dimora”.