Aggredisce assistente sociale e si barrica in casa col figlio di 8 anni: trattative ad oltranza

Aggredisce assistente sociale e si barrica in casa col figlio di 8 anni: trattative ad oltranza

L’uomo, separato, si era rifiutato di riconsegnare il bambino dopo un incontro protetto


BRESCIA – Un uomo si è barricato in casa con il figlio, un bambino di 8 anni, dopo aver minacciato e aggredito un’assistente sociale. E’ successo a Roncadelle, alle porte di Brescia. L’uomo, separato, si è rifiutato di consegnare il figlio all’assistente al termine di un incontro protetto, riporta ‘Brescia Oggi’. Secondo le prime ricostruzioni, dopo aver spintonato l’assistente sociale, l’uomo si sarebbe chiuso in una stanza, in stato di agitazione e urlando frasi sconnesse. I carabinieri intervenuti sul posto hanno delimitato la zona e stanno trattando con l’uomo, cercando di calmarlo e chiedendogli di lasciare andare il bambino.