Assurdo in stazione: cadavere di 15enne dimenticato per 14 ore vicino a binari, aperta l’inchiesta

Assurdo in stazione: cadavere di 15enne dimenticato per 14 ore vicino a binari, aperta l’inchiesta

A dare l’allarme un ricercatore universitario che stava viaggiando su un convoglio in arrivo


TORINO – Il corpo senza vita di un senegalese di 15 anni “dimenticato” per dieci ore, il 26 settembre, accanto ai binari di una ferrovia a Torino. C’è questo al centro di un’inchiesta aperta dalla magistratura: il cadavere fu trovato alle 18, ma la prima segnalazione alle forze dell’ordine arrivò alle 8:22. Il giovane, secondo l’autopsia, morì per l’impatto con un treno. A dare l’allarme era stato Michele Miravalle, ricercatore universitario, coordinatore dell’Osservatorio sul carcere dell’associazione Antigone, che stava viaggiando su un convoglio in arrivo alla stazione ferroviaria di Porta Nuova.