Beccato a vendere funghi porcini in auto, usava il cofano come bancarella: denunciato

Beccato a vendere funghi porcini in auto, usava il cofano come bancarella: denunciato

È stato denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione dell’Ordinanza che vieta la vendita di funghi freschi allo stato sfuso, attività ritenuta pericolosa per la salute pubblica per ragioni di igiene


CASERTA – Vendeva funghi porcini utilizzando il cofano della propria auto come bancarella; è stato per questo denunciato dai carabinieri forestali a Maddaloni (Caserta), lungo la strada statale 265 dei “Ponti della Valle”, un venditore ambulante; i militari della stazione di Marcianise gli hanno anche sequestrato undici chili di porcini freschi allo stato sfuso.

L’uomo è stato denunciato all’autorità giudiziaria per la violazione dell’Ordinanza del Ministero della Salute che vieta espressamente la vendita di funghi freschi allo stato sfuso, attività ritenuta potenzialmente pericolosa per la salute pubblica per ragioni di igiene e perché non risulta garantita la commestibilità e la tracciabilità del prodotto.