Calzaturificio abusivo ad Aversa: scatta il sequestro dei carabinieri

Calzaturificio abusivo ad Aversa: scatta il sequestro dei carabinieri

Sotto sequestro anche le calzature ritrovate


CASERTA – Un calzaturificio abusivo realizzato in un garage è stato scoperto dai carabinieri ad Aversa (Caserta). Il locale di circa 70 metri quadrati è stato sequestrato insieme alla calzature ritrovate, in particolare mocassini in pelle ed in camoscio, e ai macchinari e agli attrezzi usati per produrre le scarpe.

L’operazione è stata effettuata dai carabinieri forestali di Marcianise e da quelli del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caserta. Nell’opificio abusivo, in cui l’aria è risultata irrespirabile visto l’utilizzo di colle e volventi, sono stati trovati anche rifiuti speciali. Il titolare è stato denunciato per i reati di gestione illecita di rifiuti speciali e produzione non autorizzate di emissioni in atmosfera, e gli sono state comminate sanzioni per 7400 euro per la mancata tenuta del registro di carico e scarico dei rifiuti.