Campania, artigiano ferito a colpi di pistola ricoverato a Napoli: morto dopo quasi un mese

Campania, artigiano ferito a colpi di pistola ricoverato a Napoli: morto dopo quasi un mese

Mario aveva 30 anni. Raggiunto da un proiettile, è rimasto gravemente ferito al collo


EBOLI/NAPOLI – È deceduto al Cto di Napoli Mario Solimeno, artigiano ferito ad Eboli da un colpo di pistola lo scorso 29 settembre. Il 29enne è deceduto nella mattinata di oggi, mercoledì 26 ottobre, dopo essere rimasto ferito da un colpo di pistola al collo come riportato da SudTv e da Salerno Occhio Notizie.

Le sue condizioni di salute si sono aggravate nella serata di ieri, martedì 25 ottobre. I fatti sono avvenuti nella mattinata del 29 settembre, e l’uomo raggiunto da un proiettile è rimasto gravemente ferito al collo.

L’artigiano, 30enne incensurato ebolitano, era stato soccorso e trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Eboli e nel pomeriggio era stato trasferito al nosocomio di Nocera Inferiore in prognosi riservata poi al Cto di Napoli.  Le indagini sono state condotte dai militari della compagnia di Eboli.

Per gli inquirenti si trattava di un regolamento di conti e l’agguato potrebbe essere riconducibile ad un’altra azione criminosa avvenuta mercoledì sempre nel rione Pescara dove è stato sparato un colpo di pistola contro l’abitazione di un pregiudicato che è agli arresti domiciliari.