Campania, dramma delle solitudine: 56enne trovata morta in casa

Campania, dramma delle solitudine: 56enne trovata morta in casa

È stato necessario richiedere l’intervento dei vigili del fuoco che hanno sfondato la porta per entrare all’interno


PAGANI (SA) – Da giorni nessuno aveva più sue notizie. Non rispondeva più al citofono né al telefono di casa. Come se fosse scomparsa. M.L., 56 anni, viveva da sola ma nessuno poteva immaginare che il suo corpo, ormai senza vita, giacesse sul letto, nella sua camera da letto. Senza, ovviamente, che nessuno se ne fosse accorto. È un dramma della solitudine quello che si è consumato a Pagani qualche giorno fa. La donna è stata trovata morta nel suo appartamento, in un condominio del parco Cinzia, in via Torre. La macabra scoperta è stata fatta l’altro ieri sera quando i carabinieri della locale tenenza, insieme ai vigili del fuoco, hanno fatto irruzione in casa. Erano stati i fratelli della vittima ad allertare le forze dell’ordine, non riuscendo da giorni ad avere notizie della sorella che non era sposata né aveva figli. Avevano tentato di contattarla più volte, sia telefonicamente, sia recandosi a casa e bussando alla sua porta, senza riuscire a rintracciarla. Solo in primo momento si era fatta strada l’ipotesi che M.L. si fosse allontanata qualche giorno da Pagani, magari per andare a trovare un’amica. Con il passare del tempo il timore che le fosse successo qualcosa ha preso il sopravvento. Anche i vicini di casa avevano manifestato ai familiari le loro preoccupazioni, non vedendola uscire di casa come spesso faceva nel corso della giornata. L’altro ieri sera è scattato l’allarme. Uno dei fratelli della 56enne ha chiesto l’intervento dei carabinieri per verificare se la sorella fosse in casa. È stato necessario richiedere l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Nocera Inferiore che hanno sfondato la porta per entrare all’interno. La 56enne era stesa sul letto, nella sua camera, senza vita. Sembrava dormisse. Nessun dubbio sulle cause del decesso, accertate poco dal medico legale incaricato dalla procura di Nocera Inferiore.

Secondo quanto riferiscono gli investigatori, la donna era morta da diversi giorni, forse in seguito ad un malore improvviso che non le avrebbe lasciato scampo. Difficile stabilire con certezza da quanto tempo, almeno per il momento. Ci sono indagini in corso per far luce sulla vicenda, ricostruire le ultime ore di vita della donna ed accertare giorno e ora del decesso. Da una prima ricostruzione dei fatti, desunta anche dalle testimonianze rese ai carabinieri da familiari, amici e vicini di casa, M.L., nell’ultimo periodo, restava spesso a casa, da sola. Anche le visite dei familiari si erano diradate negli ultimi mesi. La 56enne era, in ogni caso, una persona autonoma, molto attiva e aveva buoni rapporti con i vicini di casa che nell’ultima settimana si erano insospettiti per il fatto che la donna non si vedesse più in giro come prima.

FONTE: ILMATTINO.IT