Casalnuovo, uomo afflitto da problemi mentali picchiato dalla sorella per futili motivi

Casalnuovo, uomo afflitto da problemi mentali picchiato dalla sorella per futili motivi

“Bisogna intervenire immediatamente per evitare una tragedia”, dice Asia Maraucci, presidente dell’associazione “La Battaglia di Andrea”


CASALNUOVO – “Violenze su un uomo afflitto da problemi mentali da parte della sorella, anche se non riesce a stendere il bucato: è quanto ha documentato una tv locale, Nano TV, a Casalnuovo, in provincia di Napoli e, malgrado le rimostranze di tutto il condominio e le denunce, l’ultima delle quali risalente proprio a ieri, la vittima non è ancora sotto tutela”.

A denunciarlo, in una nota, è “La Battaglia di Andrea”, associazione di Afragola (Napoli) che si batte per i diritti delle persone diversamente abili.

“È ormai da tempo che questa donna utilizza violenza nei confronti del fratello – fa sapere uno dei condomini, che si è rivolto alla tv locale per rendere noto quanto accade in quell’abitazione – abbiamo denunciato più volte ma ad oggi la situazione non cambia, Massimo è ancora in casa con la sorella che continua a maltrattarlo. Più volte abbiamo incontrato l’uomo con il volto tumefatto – prosegue – ormai la situazione è fuori controllo, potrebbe succedere una tragedia”.

Di situazione gravissima, parla Asia Maraucci, presidente de “La Battaglia di Andrea”, informata proprio dalla tv locale circa la triste vicenda: “In uno dei video dove si vede la donna picchiare il fratello disabile, la stessa dice ai vicini di casa che utilizza metodi, a suo dire, approvati da una struttura pubblica, cosa palesemente non vera, ma nel contempo molto grave”. “Ci rivolgiamo alle istituzioni locali – conclude Maraucci – bisogna intervenire immediatamente per evitare una tragedia, lo chiediamo al sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia, non lo conosciamo di persona, ma sappiamo che è sempre molto attento a tutto nella sua città, gli chiediamo di intervenire e di fare un provvedimento d’urgenza per salvare quest’uomo”.

FOTO TRATTA DAL VIDEO DI NANOTV