Choc nel casertano, ragazza uccisa con una fucilata dal fidanzato

Choc nel casertano, ragazza uccisa con una fucilata dal fidanzato

Avrebbe puntato l’arma contro la ragazza colpendola mortalmente con un colpo esploso accidentalmente


RIARDO (CASERTA) – Choc a Riardo, in provincia di Caserta dove una giovane di 28 anni di Teano è stata uccisa a fucilate dal proprio fidanzato. La tragedia è avvenuta attorno alle ore 22,30 di ieri sera, mercoledì 26 ottobre 2022. I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Capua che indagano sulla vicenda hanno arrestato in flagranza di reato un 23 enne di origine moldava attorno alle 5,30 di questa mattina per omicidio colposo.

I carabinieri: “Colpo partito accidentalmente”. Ancora da chiarire la dinamica di quanto accaduto. Secondo le prime ricostruzioni, il 23enne, per cause corso accertamento, si è reso responsabile, attraverso l’esplosione di un colpo d’arma da fuoco, dell’omicidio della 28enne.

Da una prima ricostruzione dei fatti riportata da Fanpage, è emerso che mentre i due si trovavano nella camera da letto dell’abitazione familiare della ragazza, l’uomo, dopo aver imbracciato un fucile semiautomatico, lasciato incustodito sul letto, avrebbe puntato l’arma contro la ragazza colpendola mortalmente con un colpo esploso accidentalmente.

Sul posto sono arrivati immediatamente i soccorsi, chiamati dallo stesso autore dell’omicidio che ha telefonato al numero di pronto intervento “112”. Ma per la ragazza, purtroppo, non c’è stato nulla da fare. Il personale dell’ambulanza del 118, giunto sul posto assieme ai militari dell’Arma, non ha potuto fare altro che constatare la morte della donna. Sul luogo, oltre all’arma del delitto, sono stati rinvenuti e sottoposti a sequestro due fucili con canne sovrapposte. L’arrestato è stato posto a disposizione della competente autorità giudiziaria, intervenuta sul posto con il magistrato di turno.