Evade dai domiciliari a Firenze: la Polizia lo rintraccia e arresta a Caserta

Evade dai domiciliari a Firenze: la Polizia lo rintraccia e arresta a Caserta

Era stato aggredito, ricevendo un colpo alla testa inferto con un corpo contundente, ed è stato raggiunto mentre veniva medicato dai medici del pronto soccorso


CASERTA – La Polizia di Stato di Caserta ha proceduto all’arresto di un uomo di origine rumena, classe 1987, in esecuzione di un Ordine di Carcerazione emesso del Tribunale di Firenze, essendosi reso irreperibile dal luogo ove era sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare.

In particolare, gli agenti della Squadra Volante della Questura di Caserta intervenivano in San Nicola la Strada in ausilio a personale del 118, che segnalava un’aggressione avvenuta ai danni di un soggetto con ferite al capo.

Giunti sul posto, i poliziotti apprendevano dalla vittima che poco prima, recatosi presso l’abitazione della compagna in San Nicola La Strada, era stato aggredito dal compagno della madre di lei, ricevendo un colpo alla testa inferto con un corpo contundente.

Mentre il soggetto veniva medicato dai medici del pronto soccorso dell’Ospedale di Caserta, gli operatori raggiungevano e bloccavano l’uomo, appurando come lo stesso, oltre ad annoverare numerosi pregiudizi di polizia, fosse destinatario di un’ordinanza di carcerazione emessa, in data 16 maggio 2022, dal Tribunale di Firenze, in quanto, durante l’espiazione della pena degli arresti domiciliari in località Figline e Incisa Valdarno (FI), si era reso irreperibile dal luogo della detenzione.

Dopo le formalità di rito, il reo veniva tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di S. Maria C.V.