Fondo sviluppo regionale, per la Campania stanziati 5,5 miliardi di euro fino al 2027

Fondo sviluppo regionale, per la Campania stanziati 5,5 miliardi di euro fino al 2027

Gli investimenti saranno impegnati in ricerca e innovazione, nel supporto alla competitività delle pmi e nella transizione verde


BRUXELLES – La Commissione europea ha annunciato l’approvazione del programma operativo regionale della Campania per l’impiego del fondo europeo per lo sviluppo regionale, il Fesr, per il periodo 2021-2027. La dotazione finanziaria complessiva è di 5,5 miliardi di euro, di cui 3,8 miliardi arrivano da fondi Ue mentre il resto viene, a titolo di cofinanziamento, dallo Stato e dal bilancio regionale nell’ambito degli obiettivi di sviluppo urbano sostenibile e di raggiungimento dei target climatici.

Secondo quanto comunicato dalla Commissione gran parte degli investimenti saranno impegnati in ricerca e innovazione, nel supporto alla competitività delle pmi, ma anche nell’ambito della transizione verde e quindi nell’efficientamento energetico, nello sviluppo dell’economia circolare e nella mobilità sostenibile.

La nota della Commissione

“Ciò consentirà alla Regione Campania di avviare un imponente programma di investimenti pubblici articolato in cinque “sfide prioritarie” per rendere la Campania: più competitiva, più verde, più connessa, più inclusiva e più vicina ai cittadini. – si legge in una nota – Definito in stretta coerenza con il quadro delle principali strategie europee, che individuano nella transizione ecologica e digitale i due pilastri su cui basare lo sviluppo economico e sociale dei territori, rafforzando la coesione, il Programma promuoverà azioni in grado di rafforzare il sistema socio-economico regionale rendendolo più resiliente, accompagnandolo nel processo di transizione digitale e verde e contribuendo a ridurre le diseguaglianze economiche, sociali, di genere, generazionali e territoriali. L’attuazione delle sfide del programma coinciderà con la struttura di altrettanti assi di priorità di intervento, a loro volta organizzati in obiettivi specifici”.