Giulia, 23enne italiana, arruolata in Ucraina: “Dal mio Paese non avevo alcun riconoscimento”

Giulia, 23enne italiana, arruolata in Ucraina: “Dal mio Paese non avevo alcun riconoscimento”

A dirlo la giovane tornata in Italia per partecipare alla manifestazione dell’Associazione cristiana degli ucraini in Italia a Roma


ROMA – ‘Sto ritrovando con voi il riconoscimento che non ho avuto finora in Italia. Lo sto ritrovando in mezzo a voi qui a Roma. Penso che l’Italia abbia perso un ottimo militare’. Lo ha detto Giulia Schiff, ex pilota veneziana 23enne arruolata in Ucraina, tornata in Italia per un breve periodo, che ha partecipato alla manifestazione dell’Associazione cristiana degli ucraini in Italia a Roma. ‘Finora non ho visto nessuna arma italiana’, ha aggiunto Schiff, la quale ha precisato di essere stata ‘oltre la prima linea, facendo in particolare attivita’ di ricognizione. Se ho mai ucciso qualcuno? Non posso parlarne, ma comunque faccio il soldato’.