Guerra in Ucraina, 300 bimbi portati in Russia con la scusa delle vacanze

Guerra in Ucraina, 300 bimbi portati in Russia con la scusa delle vacanze

Avrebbero dovuto restituirli una settimana fa, ma questa settimana sono venuti dai loro genitori e hanno detto: “Dateci i vestiti invernali per loro, per ora non torneranno”


ROMA – Il sindaco di Melitopol Ivan Fedorov ha dichiarato in un commento a “Novyny Pryazovia” che le forze di occupazione russe stanno portando via anche i bambini dalla parte occupata della regione di Zaporizhzhia: “Oggi la deportazione dei nostri bambini è una questione estremamente urgente.

Abbiamo già più di 300 bambini portati via da Energodar, Kamianka, Vodyane con la scusa delle vacanze nel territorio russo di Krasnodar e non sono stati restituiti.

Avrebbero dovuto restituirli una settimana fa, ma questa settimana sono venuti dai loro genitori e hanno detto: “Dateci i vestiti invernali per loro, per ora non torneranno”, ha detto.

Ansa