Guerra, nuovo attacco missilistico su Kiev: 5 morti e 12 feriti, sono tutti civili

Guerra, nuovo attacco missilistico su Kiev: 5 morti e 12 feriti, sono tutti civili

Le bombe sono cadute anche in un parco giochi per bambini


KIEV – Sono 10 le esplosioni udite da questa mattina alle 8:20 ora locale (le 7:20 in Italia) a Kiev: lo riporta la Tass, che cita anonimi testimoni oculari. Le sirene di allarme antiaereo sono risuonate diverse decine di minuti prima delle detonazioni.

Infrastrutture critiche” sono state colpite nella capitale ucraina, ha reso noto il sindaco, Vitali Klitschko, come riporta Sky News. “Ci sono vittime. Tutti i servizi a terra stanno funzionando”, ha aggiunto.

“Le macchine stanno bruciando e le finestre delle case sono state frantumate. Ci sono morti”, aveva scritto in un tweet il deputato ucraino Oleksiy Goncharenko, aggiungendo che un missile è caduto “proprio nel centro della città”. Secondo Gerashchenko, poi, un razzo russo è esploso vicino al monumento a Grushevsky. Su Telegram ha postato le foto dell’attacco.

Le strade centrali di Kiev sono chiuse al traffico, i treni su tutte le linee della metropolitana sono stati sospesi in seguito all’attacco russo con missili sulla Capitale. Anche un parco giorchi per bambini è stato colpito, i video pubblicali sul web mostramo un cratere vicino alle altalene. I missili hanno colpito i distretti di Shevchenkiv e Solomyan. Lo riferisocno i media ucraini.

Missili colpiscono Kiev, parco giochi distrutto da esplosione

“Numerosi attacchi missilistici russi in tutta l’Ucraina. L’unica tattica di Putin è il terrore sulle pacifiche città ucraine, ma non farà crollare l’Ucraina – ha scritto sempre su Twitter il ministro degli Esteri ucraino, Dmytro Kuleba -. Questa è anche la sua risposta a tutti gli acquiescenti che vogliono parlare con lui di pace: Putin è un terrorista che parla con i missili”.

Tutte le stazioni sotterranee della metropolitana di Kiev, intanto, sono state adibite a rifugi e la circolazione dei treni sulla linea rossa è stata sospesa: lo ha riferito la compagnia della metropolitana di Kiev, secondo quanto riporta Suspilne.

Il governatore della regione di Kiev Oleksiy Kuleba ha aggiornato la situazione con un messaggio sui social: “L’attacco aereo continua, chiedo a tutti di mantenere la calma e di restare nei rifugi. La difesa aerea opera nella regione. L’allerta aerea è ancora in corso. Teniamo duro”, riporta il Guardian.

Stanno cercando di distruggerci e spazzarci via dalla faccia della terra – ha scritto sui social il presidente ucraino Volodymyr Zelensky -. Distruggi la nostra gente che dorme a casa a Zaporizhzhia. Uccidi le persone che vanno a lavorare a Dnipro e Kiev. L’allarme aereo non si placa in tutta l’Ucraina. Ci sono missili che colpiscono. Purtroppo ci sono morti e feriti. Si prega di non lasciare i rifugi. Prenditi cura di te e dei tuoi cari. Teniamo duro e diventiamo forti”. Il messaggio è accompagnato da un video che mostra le conseguenze dell’attacco a Kiev: auto distrutte, incendi in strada.

“La mattina è difficile – ha detto ancora Zelensky -. Decine di missili, Shahid iraniani. L’obiettivo sono le strutture energetiche del Paese. Nelle regioni di Kiev e Khmelnytsky, Leopoli e Dnipro, Vinnytsia, regioni di Frankiv, Zaporizhzhia, Sumy, Kharkiv, Zhytormyr, Kirovohrad, il Sud. Vogliono panico e caos, vogliono distruggere il nostro sistema energetico. Il secondo obiettivo sono le persone: l’ora e i luoghi degli attacchi sono stati scelti per causare il maggior danno possibile. Ma l’Ucraina era qui prima che apparisse il nemico, sarà qui dopo di lui”.

“Il nostro coraggio non sarà mai distrutto dai missili dei terroristi, nemmeno quando colpiscono il cuore della nostra capitale. Né faranno vacillare la determinazione dei nostri alleati. L’unica cosa che demoliscono irrimediabilmente è il futuro della Russia – un futuro di uno Stato canaglia terrorista disprezzato a livello globale”, ha scritto sempre su Twitter il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov.