Il Napoli vince con fatica e consolida la vetta solitaria della classifica di Serie A

Il Napoli vince con fatica e consolida la vetta solitaria della classifica di Serie A

Adesso ci sarà una settimana intera per riposarsi e preparare con attenzione la prossima gara di Campionato contro la Roma


NAPOLI – Dopo la grande notte al Maradona di mercoledì scorso, in cui il Napoli con un’ottima prestazione ha di nuovo battuto l’Ajax per 4-2 passando ufficialmente agli ottavi di Champions League con due turni d’anticipo per la prima volta nella sua storia, ieri sera gli Azzurri in casa hanno guadagnato altri 3 punti in Campionato, conseguendo la decima Vittoria consecutiva in tutte le Competizioni e consolidando il primo posto solitario in Serie A a quota 26 punti in Classifica.

In una gara sofferta contro un Bologna solido, il Napoli gioca una partita di grande generosità ed aggressività fino all’ultimo secondo, creando 30 occasioni da Gol e creando con successo varie giocate individuali, passaggi filtranti e occasioni da calci piazzati, sviluppando molto possesso palla nella metà campo avversaria, attaccando al centro e tirando spesso. La sblocca il Bologna al 41′ con Zirkzee ma subito arriva il pari Azzurro a pochi secondi dalla fine del primo tempo, con una zampata di Juan Jesus che diventa anche il terzo difensore Azzurro che va in Gol in questa serie A dopo Kim e Olivera, e fa salire a 15 i marcatori diversi del Napoli in tutte le Competizioni.

Nella ripresa poi Spalletti cambia e fa entrare Lozano e Osimhen che saranno decisivi, prima con il Gol del Messicano che per la prima volta in Azzurro segna 3 gol in 3 presenze consecutive in tutte le Competizioni in cui nessuno più di lui ha realizzato reti da subentrato (7), e facendo una partita di velocità e tecnica, poi con Osimhen che rimedia all’errore di Meret sul Gol di Barrow. Su una stupenda verticalizzazione di Kvaratskhelia, il numero 9 Azzurro segna il suo 4° Gol in questa stagione in 550 minuti giocati, e firma 32 Gol in totale con la Maglia del Napoli in 4.730 minuti, marcando quindi una volta ogni 147 minuti. Osimhen si conferma essere un giocatore di grande importanza in mezzo al campo e non solo per i Gol ma anche per il suo grande carisma.

Ovviamente non si può non sottolineare anche un’altra grande prestazione del solito Kvaratskhelia, dai cui piedi parte l’assist del Gol decisivo di Osimhen e che in 90 minuti giocati ha creato 25 passaggi riusciti, 6 passaggi chiave, 4 grandi possibilità create, 8 recuperi, 60 tocchi, 5/9 dribbling e 1 contrasto vinto, ed è stato coinvolto in questo Campionato in 8 reti totali (5 gol e 3 assist), e nelle prime 10 gare di serie A in assoluto nessuno ci è riuscito più di lui con la Maglia Azzurra. A Napoli ormai è soprannominato “Kvaradona”.

Anche i numeri totali del Napoli sono importanti: è al primo posto tra tutti i Top 5 Campionati Europei con 7 gol segnati sugli sviluppi da calcio d’angolo, con 7 Gol segnati con giocatori subentrati, e con i 42 Gol totali segnati in questa stagione. In 10 partite di serie A il Napoli ha realizzato 25 Gol incassandone solo 9, mentre in 4 partite di Champions League ne ha realizzati 17 e subíti solo 4. Peccato solo che senza Rrahmani infortunato (rientrerà a Gennaio) il Napoli ha subíto già 4 Gol in due partite, nonostante il concentratissimo Kim che marca sempre in anticipo, riuscendo a prendere costantemente le palle alte e partecipando al giro palla. Anche a centrocampo si è un po’ avvertita l’assenza di Anguissa che dovrebbe rientrare tra circa 10 giorni, e comunque sostituito da un buon Ndombelé, aiutato e supportato dal solito efficace Lobotka, che esce sempre palla al piede con eleganza, fa pressing sul portatore di palla e gioca costantemente in verticale.

Ad ogni modo, nonostante col Bologna abbia fatto un po’ di fatica, il Napoli è una squadra solida e adesso avrà una settimana intera per riposarsi e preparare con attenzione la prossima gara di Campionato contro la Roma all’Olimpico, domenica 23 Ottobre alle ore 20:45. Nella scorsa stagione entrambi i Match tra gli Azzurri e i Giallorossi terminarono in pareggio: Roma-Napoli 0-0 del 24 Ottobre 2021, e Napoli-Roma 1-1 del 18 Aprile 2022 (rigore di Insigne all’11’ di gara e poi pareggio di El Shaarawy al 90’+1′ di recupero).
Rispetto alla scorsa stagione però ora c’è un altro Napoli e ovviamente si spera in una Vittoria degli Azzurri per consolidare ancora di più il primo posto nella Classifica di Serie A.
#ForzaNapoliSempre