“Mio figlio sta male”, chiama il 118 con una scusa per farsi spostare i mobili del salone dai sanitari

“Mio figlio sta male”, chiama il 118 con una scusa per farsi spostare i mobili del salone dai sanitari

Quando gli operatori e il medico hanno fatto presente che non fosse loro compito, la donna ha esclamato: “Ormai siete qui!”


VOLLA – “Correte mio figlio non sta bene”, questa la telefonata giunta alla centrale operativa del 118, ma i soccorsi arrivati sul posto sono stati “ingaggiati” per spostare dei mobili. I fatti sono avvenuti nella serata di ieri,  l’ambulanza, con medico a bordo della Croce Rossa di Ercolano,  è intervenuta nell’appartamento hanno trovato il ragazzo chiuso in bagno a fumare una sigaretta e la madre che ha chiesto loro di spostare i mobili per poter inserire una presa della Tv, in modo che il ragazzo sarebbe uscito dal bagno.

Quando gli operatori e il medico hanno fatto presente che non fosse loro compito, la donna ha esclamato: “Ormai siete qui!”. Ma quando gli operatori si sono rifiutati, la donna ha insistito per portare il ragazzo al Pronto soccorso per un momento di agitazione.