Napoli, nascondeva un’arma clandestina in casa: dai domiciliari alla cella

Napoli, nascondeva un’arma clandestina in casa: dai domiciliari alla cella

Era agli arresti domiciliari per una condanna per maltrattamenti nei confronti della moglie


NAPOLI – Era ai domiciliari per una condanna per maltrattamenti nei confronti della moglie il 46enne trovato in possesso di una pistola revolver calibro 38 special con matricola in parte abrasa e 11 proiettili dello stesso calibro. I carabinieri di Quarto (Napoli) l’hanno scoperta durante una perquisizione nella sua abitazione, che si trova a Napoli, sulla collina dei Camaldoli.

L’arma, che è stata sequestrata, era stipata nella cantina. Sarà sottoposta ad accertamenti balistici per verificare il suo eventuale utilizzo in fatti di sangue o altri delitti. L’uomo è stato arrestato: ora è in carcere, in attesa di giudizio. Dovrà rispondere del reato di detenzione di arma clandestina.