Napoli, personale del 118 aggredito da un tassista: l’ambulanza “lo bloccava”

Napoli, personale del 118 aggredito da un tassista: l’ambulanza “lo bloccava”

È la 55esima aggressione del 2022 registrata dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate che denuncia la “totale assenza di rispetto e responsabilità nei confronti del personale sanitario”


NAPOLI – “Personale del 118 è stato aggredito al Vasto da un tassista in escandescenza. Come denunciato dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate, un’ambulanza era intervenuta in zona per un codice rosso, un’emorragia gastrica. Arrivato sul posto l’equipaggio scende dall’ambulanza per effettuare l’intervento, ma viene aggredito dal tassista con insulti e improperi vari perché aveva urgenza di spostarsi e il mezzo di soccorso lo bloccava. Questo energumeno pretendeva che personale sanitario, al lavoro per salvare una vita umana in una situazione dove anche un secondo può fare la differenza, spostasse il mezzo. Ha totalmente ignorato che, in casi come questi, la viabilità viene dopo la salute. È la 55esima aggressione del 2022 registrata dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate; c’è una totale assenza di rispetto e responsabilità nei confronti del personale sanitario che ogni giorno lavora per salvare vite, ma che è sempre più bersaglio di violenza e inciviltà. Un comparto che merita più tutele! Alle vittime di questa vicenda piena solidarietà. Al tassista una sola parola, vergogna!” Ha commentato così l’accaduto Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde.