Napoli, soldi in cambio di mazzette su lavori abusivi: arrestati 2 vigili ed un imprenditore

Napoli, soldi in cambio di mazzette su lavori abusivi: arrestati 2 vigili ed un imprenditore

L’imprenditore sarebbe stato trovato in possesso di schede carburanti, risultate rubate al comando logistico dell’Esercito


NAPOLI – Soldi in cambio del silenzio su lavori abusivi. Due appartenenti alla polizia municipale di Napoli e un imprenditore sono stati arrestati dai finanzieri del comando provinciale di Napoli venerdì 30 settembre in esecuzione di un’ordinanza emessa dal gip di Napoli, su richiesta della seconda sezione della Procura di Napoli, in quanto gravemente indiziati dei reati di corruzione, falso in atto pubblico e ricettazione.

Secondo quanto ricostruito dalle indagini, l’imprenditore avrebbe corrisposto una somma di denaro a uno dei vigili urbani per proseguire i lavori abusivi che aveva in corso di realizzazione. Successivamente i due appartenenti alla polizia municipale di Napoli, d’intesa con l’imprenditore, avrebbero attestato falsamente che nessun lavoro era in corso. Infine, l’imprenditore sarebbe stato trovato in possesso di schede carburanti, risultate rubate al comando logistico dell’Esercito.

FONTE: ILMATTINO.IT