Naufragio migranti, al giorno del ricordo partecipa anche il comandante Chiariello: una dedica alla comunità isolana

Naufragio migranti, al giorno del ricordo partecipa anche il comandante Chiariello: una dedica alla comunità isolana

Lampedusa, bomboniera del sud, ha bisogno di essere sostenuta tutto l’anno , e con essa anche i lampedusani che non devono essere lasciati soli a gestire una problematica che è di carattere internazionale e non locale


LAMPEDUSA – Quest’anno alla manifestazione organizzata in occasione del naufragio dei migranti dove persero la vita in mare sulle coste lampedusane 368 persone, tra cui bambini, donne e uomini, il comandante della polizia locale, dottor Biagio Chiariello, campano e da anni impegnato nel contrasto al malaffare e ai crimini ambientali e che vive sotto scorta, ha fatto sentire la sua vicinanza agli isolani unitamente al collega poliziotto dottor Antonio Formato .

Il Sindaco Filippo Mannino ha ricevuto una lettera intitolata “Con le Migliori Intenzioni” consegnata proprio dal comandante Chiariello che lo ha ricevuto alla casa comunale e scritta dal collega Formato, poliziotto campano che ha svolto per tanti anni il servizio in terra sicula e legato da forte stima ed amicizia con lo stesso, oltre che da un percorso professionale a Roma.
Il senso della missiva? Lampedusa, bomboniera del sud, ha bisogno di essere sostenuta tutto l’anno , e con essa anche i lampedusani che non devono essere lasciati soli a gestire una problematica che è di carattere internazionale e non locale.
In occasione della manifestazione è vero, ci sono tutti, e poi? Finito l’evento tutti tornano al loro posto, nelle loro terre, ed a Lampedusa lo sbarco è dietro l’angolo con queste povere anime che non fanno altro che cercare una speranza di vita in posti migliori scappando da fame e guerre.

Il dottor Mannino ha manifestato profonda commozione riferendo di voler condividere idee e confronti con le comunità campane e sarà avviato con lo stesso un percorso di gemellaggio dove i due campani saranno il punto di riferimento per i ragazzi dell’isola.