Rapina a mano armata in gioielleria nell’aversano: condannato 28enne di Mugnano

Rapina a mano armata in gioielleria nell’aversano: condannato 28enne di Mugnano

La rapina fu organizzata da una banda di 5 malviventi che presero in ostaggio clienti e personale dipendente


TRENTOLA DUCENTA/MUGNANO DI NAPOLI – E’ stato condannato a 10 anni di reclusione Raffaele Erardi, 28enne di Mugnano di Napoli, accusato della rapina alla gioielleria Conte di Trentola Ducenta avvenuta a dicembre. Il giovane è stato condannato con rito abbreviato.

Il pm aveva chiesto 12 anni per il Erardi, individuato dai carabinieri come l’autista della banda protagonista del colpo.

La rapina è avvenuta pochi minuti prima della chiusura all’interno della gioielleria Conte di Trentola Ducenta.

I delinquenti si sono presentati nell’oreficeria alle 19.30; stando alle testimonianze raccolte ad agire sono stati in cinque con volto coperto ed armati. Si sono diretti verso le casse e con le pistole puntate contro hanno intimato a titolare e dipendenti di consegnare quanto in quel momento avevano a disposizione.

I presenti sono stati presi in ostaggio per pochi minuti mentre i complici si davano alla razzia. Una volta preso il bottino sono scappati facendo perdere le loro tracce. Per coprirsi la fuga i delinquenti hanno esploso anche alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio.