Risponde al telefono e non crede a ciò che sente: è il Papa. Sorpreso don Maurizio Patriciello

Risponde al telefono e non crede a ciò che sente: è il Papa. Sorpreso don Maurizio Patriciello

Asse Caivano-Città del Vaticano. Il Santo Padre rincuora e incoraggia il prete anticamorra


CAIVANO – “Pronto, sono Papa Francesco” – queste le prime emozionanti parole ricevute da Padre Maurizio Patriciello, prete anticamorra operante a Caivano e in tutta l’aera circostante. Una telefonata direttamente dal Santo Padre che con ogni probabilità don Maurizio non si sarebbe mai aspettato. I due hanno fatto una lunga chiacchierata a telefono ed infine Bergoglio ha chiesto al prete una preghiera per lui.  A raccontarlo lo stesso sacerdote sui suoi canali social.

Come è ben risaputo, Il Santo Padre non è nuovo ad episodi del genere, già in altre occasioni ha telefonato e parlato con diverse persone che magari sono in un periodo particolare della propria vita. Francesco è sempre stato attento agli eventi che accadono intorno a Lui e con questi gesti mostra sempre di più la sua enorme semplicità e bontà.