Ritorna la meningite in Campania, bimbo di 8 anni ricoverato al Santobono

Ritorna la meningite in Campania, bimbo di 8 anni ricoverato al Santobono

Il piccolo è affetto da una delle forme più gravi


NAPOLI – E’ stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Santobono di Napoli un bambino di 8 anni di una scuola di Teano, in provincia di Caserta, affetto da meningite. La conferma è arrivata dal Sindaco del comune casertano che ha fatto scattare il protocollo previsto in questi casi, pur senza allarmismi. In ogni caso, il primo cittadino ha fatto sapere che terrà la situazione costantemente monitorata e che aggiornerà la cittadinanza su eventuali sviluppi.

“I soli contatti stretti”, ha spiegato il sindaco, “ovvero familiari conviventi, compagni e docenti di classe, dovranno rivolgersi al proprio medico di base o pediatra di libera scelta, che sono stati già preallertati, per iniziare la relativa terapia farmacologica. Per tutti gli altri”, ha aggiunto il primo cittadino teanese, “non c’è alcun motivo di creare allarmismi ingiustificati. Ad ogni modo, in presenza di sintomatologie anomale, basta contattare il proprio medico di base o pediatra di libera scelta. Monitoreremo l’evolversi della situazione e, all’occorrenza, seguiranno aggiornamenti”, ha concluso Scoglio.

La meningite contratta dal bimbo è quella provocata dal meningococco Neisseria meningitidis, ovvero una delle forme più gravi, che ha un periodo di incubazione variabile da uno a dieci giorni, e con un esordio improvviso caratterizzato da febbre, mal di testa forte, rigidità della nuca, nausea, vomito e frequente esantema