Roma, steward licenziato dopo selfie con Osimhen. L’attaccante: “Ti troverò un lavoro migliore”

Roma, steward licenziato dopo selfie con Osimhen. L’attaccante: “Ti troverò un lavoro migliore”

Una notte che per tanti motivi il 18enne Matteo non dimenticherà facilmente


ROMA – Un gol da fuoriclasse in campo, un gesto da campione fuori. Il destro da tre punti con il quale Victor Osimhen ha battuto la Roma all’Olimpico rischia di essere quasi offuscato da quanto accaduto nel post partita. Protagonista? Ancora lui, l’attaccante del Napoli, ma questa volta il campo e le sue giocate non c’entrano nulla.

Infatti al termine della gara, in una zona antistante l’impianto, il centravanti azzurro ha avuto modo di incontrare il giornalista nigeriano Oma Akatugba. Prima dell’incontro con il connazionale, Osimhen accetta di posare per un selfie con Matteo, 18enne steward in servizio all’Olimpico, ma originario di Frattamaggiore e gran tifoso del Napoli.

Dalla gioia dell’incontro con il suo idolo alla beffa più grande: la responsabile infatti, dopo aver notato lo scatto con il calciatore, lo licenzia in tronco, chiedendogli di togliersi immediatamente la pettorina. Tempestiva la protesta di Osimhen, che ha provato a difendere il giovane steward: “Perché fai così, è qui con me!”. Vana la protesta e la difesa del ragazzo, la decisione non cambia. A quel punto, dispiaciuto per l’accaduto, Victor chiede all’amico-giornalista Akatugba di salvarsi in rubrica il numero di Matteo. Ed ecco la promessa da campione: si occuperà personalmente di trovare un nuovo impiego al giovane. Una notte che per tanti motivi Matteo non dimenticherà facilmente.

FONTE: REPUBBLICA.IT