Terra dei Fuochi, controlli tra Giugliano, Villaricca, Qualiano e l’aversano: sanzioni per oltre 1 milione

Terra dei Fuochi, controlli tra Giugliano, Villaricca, Qualiano e l’aversano: sanzioni per oltre 1 milione

Le operazioni tra il 17 e il 21 ottobre. Sequestrate diverse officine che agivano illegalmente e fermato uno sversamento illecito di rifiuti avvenuto con un furgone rubato


AVERSA/ORTA DI ATELLA/GRICIGNANO D’AVERSA/SUCCIVO – Vasta operazione interforze in “Terra dei Fuochi” contro i reati ambientali. Sotto il coordinamento e la direzione del Vice Prefetto Filippo Romano, gli specialisti distaccati dalla Brigata Informazioni Tattiche dell’Esercito, il personale del ROAN della Guardia di Finanza e Forze di Polizia hanno individuato siti, aree ed aziende che sono state controllate nell’ambito di un’ampia e capillare operazione fra il 17 e il 21 ottobre.

Nell’ambito egli Action Day settimanali, il 19 ottobre, con ordinanza dalla Questura di Caserta, che ha interessato i comune di Gricignano D’Aversa, Succivo, Sant’Arpino, Cesa e Orta di Atella, i Bersaglieri del Terzo Reggimento, i Carabinieri di Cesa e Marcianise e CC Forestali di Pietramelara, la Polizia Metropolitana di Napoli e Municipale di Succivo e Sant’Irpino, la Guardia di Finanza di Aversa, supportati anche dai funzionari di ASL e ARPAC, hanno posto sotto sequestro un’autofficina a Sant’Irpino, confiscato un veicolo ed elevato sanzioni amministrative per 379 mila € oltre che denunciato una persona.

Il 20 ottobre, con ordinanza della Questura di Napoli, nei comuni di Villaricca, Giugliano e Qualiano, l’Esercito Italiano, Polizia Metropolitana e Municipale dei paesi interessati, i Carabinieri territoriali e Forestali di Qualiano e la Polizia di Stato, con la Guardia di Finanza ROAN e territoriale di Giugliano, hanno sequestrato 2 autofficine, una carrozzeria e 4 aree adibite a deposito e discarica, con 6 persone denunciate e multe per oltre 437 mila euro. Nella settimana è stata condotta anche una vasta operazione interforze che ha portato a molteplici blitz pianificati, coordinati e condotti dal Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano, a guida Terzo Reggimento Bersaglieri che, con l’apporto della Polizia Metropolitana, Forze dell’Ordine e Polizie Locali, ha messo a segno controlli a tappeto su tutto il territorio del Napoletano e del Casertano.

In particolare l’operazione “Green Heart” dell’Esercito, nei comuni di Aversa, Marano di Napoli e Cercola e Carinola, ha portato al sequestro di un autolavaggio, di un’area privata utilizzata per lo stoccaggio di rifiuti e di un’officina meccanica, alla denuncia di tre persone e ad ammende per oltre 270 mila euro.

Inoltre, durante le attività di controllo del territorio, in località Taverna del Re, a Giugliano in Campania, i Bersaglieri hanno bloccato lo sversamento illecito di rifiuti da parte di 4 individui, datisi alla fuga all’intervento dei militari. Il furgone, abbandonato sul posto e poi risultato rubato, è stato sequestrato dai militari dell’Arma e dalla Municipale di Giugliano.

L’azione costante ed incisiva dell’Esercito e delle Forze dell’Ordine che operano nella “Terra dei Fuochi”, ha inferto ancora una volta un duro colpo nella lotta dello Stato contro l’abusivismo, lo smaltimento illecito di rifiuti e il fenomeno dei roghi nelle provincie di Napoli e Caserta, dando una risposta immediata e concreta al grido d’aiuto di cittadini, imprese che operano nella piena legalità e istituzioni locali.