Bimba spinta dal terzo piano di una palazzina, il padre: “È stata la parola di Dio a dirmi di farlo”

Bimba spinta dal terzo piano di una palazzina, il padre: “È stata la parola di Dio a dirmi di farlo”

I legali hanno chiesto l’attenuazione della misura cautelare ed il ricovero in una struttura psichiatrica


FISCIANO – “Ha detto che è stata la parola di Dio a fargli lanciare la bambina dalla finestra”. A dirlo ai giornalisti è stato l’avvocato Silverio Sica, difensore – insieme al collega Tommaso Amabile – del 40enne di Fisciano accusato del tentato omicidio della figlia di due anni.

La bimba, dopo essere stata lanciata dal terzo piano, è salva per miracolo. L’uomo questa mattina è comparso dinanzi al gip del Tribunale di Nocera Inferiore (Salerno), Daniela De Nicola ed ha ammesso le proprie responsabilità. I legali hanno chiesto l’attenuazione della misura cautelare ed il ricovero in una struttura psichiatrica.