Blitz in un appartamento, nascondevano armi e droga: pedinati per 45km e arrestati

Blitz in un appartamento, nascondevano armi e droga: pedinati per 45km e arrestati

I militari notano i 2 mentre erano a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata a noleggio, li riconoscono e decidono di seguirli


Li hanno seguiti da Monte di Procida fino a un’abitazione di Brusciano e proprio lì sono stati arrestati. I Carabinieri della sezione operativa ha arrestato per detenzione illecita di arma clandestina Luca Carannante e Danilo Maiorano, entrambi di Monte di Procida e già noti alle forze dell’ordine. E’ sera e i militari notano i 2 a via Cappella mentre erano a bordo di un’autovettura di grossa cilindrata a noleggio, li riconoscono e decidono di seguirli.

Un servizio di “pedinamento” lungo e complicato che è terminato in un’abitazione di Brusciano. Parte la perquisizione che permette di rinvenire e sequestrare una pistola glock calibro 9×19 con matricola abrasa e 17 colpi nel caricatore. Durante le operazioni trovati e sequestrati una scatola con all’interno 22 proiettili, un foglio riportante cifre e nomi verosimilmente riconducibile a una contabilità per lo spaccio di stupefacenti e 4.750 euro in contanti.

Nel corso della perquisizione i Carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti una pistola Bernardelli cal. 9 con matricola abrasa completa di caricatore ma senza colpi. L’arma era nascosta nel vano sotto la scala di accesso dell’appartamento perquisito.

1. CARANNANTE Luca, nato a Napoli il 12/12/1994;

2. MAIORANO Danilo, nato a Napoli il 13/10/1999