Campania, operai scavano per costruire una chiesa e trovano una tomba di epoca romana

Campania, operai scavano per costruire una chiesa e trovano una tomba di epoca romana

Lunedì mattina gli archeologi della Soprintendenza cominceranno gli opportuni rilievi per la valutazione del ritrovamento


SAN PRISCO (CE) – Rinvenuta una tomba durante i lavori di costruzione della nuova chiesa a San Prisco potrebbe essere di epoca romana. Durante i lavori di costruzione della nuova parrocchia di Santa Maria di Costantinopoli è stata rinvenuta, questa mattina, una tomba di grandi dimensioni che sembrerebbe di epoca romana imperiale. I lavori si sono immediatamente arrestati e sono stati allertati tutti gli organi competenti.

Lunedì mattina gli archeologi della Soprintendenza di Caserta cominceranno gli opportuni rilievi per la valutazione del ritrovamento.

Della vicenda si sta interessando Maria Nazaria, che da poco ricopre la carica assessore al Marketing e al Turismo del comune in provincia di Caserta: “Ho da pochi giorni la delega al marketing territoriale e al turismo e questo ritrovamento non è altro che l’ennesima testimonianza dell’importanza del nostro territorio e del suo patrimonio artistico culturale. Questo ritrovamento attesta che San Prisco non può essere escluso dai siti d’importanza culturale e turistica. Lavorerò per raggiungere questo riconoscimento e poter accedere a tutti quei finanziamenti destinati alle città culturali.”

“Seguirò tutto l’iter e terrò contatti con la Soprintendenza per essere costantemente aggiornata e per capire come intenderanno procedere dopo il sopralluogo di lunedì. Il patrimonio storico culturale della nostra San Prisco va tutelato e valorizzato.”