Cocaina sul set di The Equalizer 3, arrivano i Carabinieri in Costiera: ci sono degli arresti

Cocaina sul set di The Equalizer 3, arrivano i Carabinieri in Costiera: ci sono degli arresti

Il blitz dei carabinieri dopo la morte di un responsabile


AMALFI – Sono finiti in  manette i due addetti al catering impegnati sul set delle riprese del film “The Equalizer 3”, in Costiera Amalfitana. Nelle loro disponibilità i militari hanno rinvenuto 120 grammi di cocaina. Le indagini erano partite la sera prima, con la morte del responsabile del catering, il 55enne romano M. B., stroncato da un infarto; i due sono ai domiciliari nell’albergo di Maiori dove alloggiano.

Il blitz nel pomeriggio di ieri, 1 novembre. I carabinieri della Compagnia di Amalfi, diretti dal capitano Umberto D’Angelantonio, hanno passato al setaccio gli alloggi dello staff di produzione del film che, con protagonista Denzel Washington, è in preparazione in questi giorni con vari set nella zona di Amalfi. Battuta a tappeto l’area del porto turistico, dove si trova tutta la logistica della produzione, e perquisite le camere d’albergo di operatori, attrezzisti, fonici e addetti al catering; proprio in una delle stanze è stata trovata la cocaina, riconducibile a due addetti al catering, entrambi romani, over 30, che sono finiti in manette con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

La stessa sostanza, secondo quanto riporta Fanpage, era stata trovata nelle tasche dell’uomo deceduto la sera prima all’uscita di un pub di Maiori per infarto; ascoltata dagli investigatori, la moglie aveva confermato che il 55enne soffriva di patologie di cardiocircolatorie. Nella stessa serata del 31 ottobre un altro componente dello staff di produzione era stato fermato per un controllo dei carabinieri e trovato in possesso di modiche quantità di cocaina per uso personale; all’uomo è stata ritirata la patente di guida.