E’ ritornata a casa la bimba lanciata dalla finestra dal padre: dimessa dopo 11 giorni

E’ ritornata a casa la bimba lanciata dalla finestra dal padre: dimessa dopo 11 giorni

Intanto il padre dal carcere continua a dire che Dio gli aveva detto di lanciare la figlia


FISCIANO – E’ ritornata a casa sua la piccola di Fisciano che due settimane fa circa è stata lanciata dalla finestra della sua abitazione dal padre. La piccola, dopo 11 giorni di ricovero all’ospedale Santobono di Napoli, è stata dimessa ed affidata ai nonni materni. Operata per la frattura a un braccio nei giorni scorsi, è rapidamente migliorata ed è stata affidata alla madre e al nonno materno; sospesa la potestà genitoriale per il padre, che al momento si trova in carcere con l’accusa di tentato omicidio.

Il 40enne, che già nelle fasi immediatamente successive aveva confusamente ammesso le proprie responsabilità, nel corso dell’interrogatorio di garanzia ha raccontato al gip di avere agito perché spinto da una voce, a suo dire quella di Dio, che gli avrebbe detto di lanciare la bambina dalla finestra per salvare il mondo che gli avrebbe assicurato che la piccola non sarebbe morta.

Il 2 novembre, secondo quanto riporta Fanpage, il gip non aveva convalidato l’arresto ma aveva disposto la misura cautelare in carcere e accertamenti medici per valutare le condizioni di salute dell’uomo. I legali del 40enne avevano chiesto l’attenuazione della misura cautelare e il ricovero in una struttura psichiatrica.