Giugliano, dieci coltellate alla moglie: il motivo è stata la gelosia

Giugliano, dieci coltellate alla moglie: il motivo è stata la gelosia

La 32enne si è accasciata al suolo in una pozza di sangue e solo in quel momento il marito si è reso conto di quanto avesse fatto: è stato lui a chiamare il 118


GIUGLIANO – Una discussione come tante, insomma, nessuno avrebbe mai potuto immaginare che sarebbe culminata in un tentato omicidio: eppure è quello che è accaduto in via Casa Vicinale d’Agostino, nei pressi di via Bartolo Bongo a Giugliano. Un uomo, di 37 anni, avrebbe rischiato di uccidere la moglie, 32 anni, per una lite per motivi di gelosia. È stato proprio l’aggressore, quando si è reso conto di quanto avesse fatto, ad allertare i sanitari del 118, che sono intervenuti immediatamente sul posto, permettendo quindi che la situazione non peggiorasse ancora.

I Carabinieri della Compagnia di Giugliano, che indagano sul caso, non hanno accertato se ci sia di mezzo un altro uomo ma appare evidente che a scatenare la furia del 37enne sia stata la sua gelosia nei confronti della donna. L’uomo, al culmine della lite, ha afferrato la lama di un coltello che aveva in casa e ha colpito la donna per 10 volte, ferendola alle gambe e al corpo, con uno dei colpi, più profondo, in zona lombare.

Secondo quanto si apprende, il 37enne avrebbe afferrato il coltello e poi lo avrebbe spezzato. Tenendolo dalla lama avrebbe a quel punto colpito la moglie, ferendosi alla mano.

La 32enne si è accasciata al suolo in una pozza di sangue e solo in quel momento il marito si è reso conto di quanto avesse fatto, così è stato lui a chiamare il 118, affinché potessero soccorrerla. I sanitari, giunti sul posto, hanno caricato la donna in ambulanza per potarla in ospedale. Intanto sono state allertate anche le forze dell’ordine: i Carabinieri si sono precipitati sul luogo del delitto e hanno effettuato i rilievi, arrestando quindi il 37enne per maltrattamenti e tentato omicidio.