Giugliano, giovane donna muore in ospedale. Il padre arriva e distrugge il reparto di medicina

Giugliano, giovane donna muore in ospedale. Il padre arriva e distrugge il reparto di medicina

I medici costretti a barricarsi in una stanza


GIUGLIANO – Una tragica giornata quella vissuta all’ospedale San Giuliano di Giugliano dove, questa mattina, una donna residente nel comune a nord di Napoli e ricoverata nel reparto di medicina è morta a causa di un tumore.

Ciò che è accaduto dopo – raccontato da Nessuno Tocchi Ippocrate – è una brutta storia. Il padre della donna è arrivato in ospedale ed ha distrutto il reparto, coi medici che hanno dovuto rifugiarsi in una stanza per sfuggire alla furia dell’uomo, distrutto dal dolore.

Il racconto nel dettaglio

I fatti risalgono a stamane alle 7:30 quando il personale del reparto di Medicina dell’ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania chiamano il padre di una giovane paziente deceduta poco prima per complicanze da patologia oncologica.

Il padre si fionda in ospedale, entra nel reparto di medicina e non trovando il personale che intanto si era barricato all’interno delle stanze, ha distrutto tutto quello che si è trovato a portata di mano.

La nota dei Carabinieri:

Ieri mattina i Carabinieri della stazione di Giugliano in campania sono intervenuti nell’ospedale San Giuliano.

Poco prima un uomo -classe 46 e incensurato- aveva danneggiato un computer presente nella stanza dei medici al terzo piano dell’ospedale. Pare che l’uomo lamentasse la tardiva comunicazione del decesso della propria figlia che era lì ricoverata per un tumore.

I militari hanno calmato l’anziano e lo hanno denunciato. Nessun ferito.