Napoli, agguato in serata: 19enne raggiunto da un proiettile al volto

Napoli, agguato in serata: 19enne raggiunto da un proiettile al volto

Il raid si è consumato nel fortino del clan, solo un miracolo ha evitato la morte del giovanissimo


NAPOLI – Terrore nella tarda serata di ieri al quartiere Soccavo dove un giovane di 19 anni di Quarto Flegreo, è stato raggiunto da un colpo di pistola al volto. La dinamica è ancora in via di accertamento; sono in corso verifiche sulla versione fornita dal 19enne in ospedale e ai poliziotti. Il ragazzo, Fabio Volpe, con precedenti di polizia, ha riferito di essere stato ferito poco prima della mezzanotte in via Vicinale Croce di Piperno, nel cuore di Soccavo, periferia ovest di Napoli, a pochi passi da quello che viene ritenuto il fortino del clan Vigilia, storico gruppo camorristico di Soccavo che, di recente, avrebbe stretto un’alleanza con il clan Calone-Marsicano-Esposito di Pianura.

Il caso ha voluto però una sorte diversa da quella che probabilmente immaginavano i killer, il proiettile miracolosamente si è bloccato nello zigomo e non ha raggiunto il cervello.

La dinamica, secondo quanto riporta Fanpage, è ancora in via di accertamento; sono in corso verifiche sulla versione fornita dal 19enne in ospedale e ai poliziotti. A sparare sarebbero stati due giovani; la vittima ha aggiunto che avrebbero agito a volto coperto e di non essere quindi in grado di descriverli. Non si sarebbe trattato di una rapina: si sarebbero avvicinati e avrebbero esploso il colpo diretto alla faccia, senza minacce o richieste di alcun genere. Subito dopo i due si sarebbero rapidamente allontanati. Il fatto che abbiano mirato al volto farebbe pensare che si sia trattato di un tentativo di omicidio e non di una punizione. I poliziotti stanno indagando anche sulla vita privata del giovane, alla ricerca di un eventuale suo coinvolgimento in dinamiche di malavita organizzata.