Napoli, giovanissimi sorpresi dai Carabinieri con coltelli addosso: “Dobbiamo difenderci”

Napoli, giovanissimi sorpresi dai Carabinieri con coltelli addosso: “Dobbiamo difenderci”

Tutti, di 19, 22 e 23 anni, pur essendo stati controllati in luoghi e momenti differenti hanno utilizzato la stessa giustificazione


NAPOLI – Controlli straordinari nei vicoli dei Quartieri Spagnoli di Napoli. I carabinieri della compagnia centro, insieme a quelli del reggimento Campania, hanno controllato decine di persone e ispezionato numerosi veicoli.

3 i giovani denunciati perché sorpresi con un coltello nelle tasche. Hanno 19, 22 e 23 anni e anche se sono stati controllati in luoghi e momenti differenti hanno utilizzato la stessa giustificazione: “Devo difendermi!”

Sequestrata una lama da 5 cm e due da 17.

Denunciato anche un 50enne napoletano già noto alle forze dell’ordine. Il reato contestato è riciclaggio. E’ stato controllato in Vico San Sepolcro in sella ad uno scooter rubato 6 giorni fa in Sicilia. Telaio e carrozzeria erano stati completamente riverniciati. Non solo. L’uomo aveva addosso una bustina di marijuana e per questo sarà segnalato anche alla Prefettura.

Durante il servizio sono stati rinvenuti 10 dosi di marijuana: erano nascoste in un foro coperto da un manifesto funebre.

Dieci le contravvenzioni al codice della strada, 3 gli scooter sequestrati perché senza assicurazione.