Napoli, il sindaco Manfredi impone sanzioni più severe contro la movida

Napoli, il sindaco Manfredi impone sanzioni più severe contro la movida

Manfredi dice che quello della movida è un problema strutturale, risolvibile solo con la delocalizzazione di alcune attività


Sul tema della movida giovanile il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi annuncia il varo di un regolamento all’insegna di sanzioni più severe e auspica un rapporto di collaborazione con il nuovo Governo.

“Noi – ha detto a margine della presentazione di alcuni eventi culturali – dobbiamo coniugare il giusto esercizio della libertà personale con il desiderio dei giovani di poter organizzare il loro tempo libero all’insegna della vivibilità e di più sicurezza. Stiamo per approvare un nuovo regolamento che ci consentirà di emettere sanzioni più severe. E’ chiaro che c’è un problema strutturale che può essere risolto solo alla fine con la delocalizzazione di alcune attività. Ci sono delle iniziative che stiamo mettendo in campo per spostare i giovani in altri siti meno affollati. E’ chiaro che quando si mettono più locali in vicoli stretti si crea caos. Abbiamo già fatto un’ordinanza, e cercheremo di aumentare i controlli e lavorare ancora di più sulle sanzioni e sul tema speriamo anche di avere una collaborazione dal governo nazionale che ci aiuti a individuare strumenti per un migliore controllo della movida”.

“Quello che possiamo fare subito – ha concluso – è aumentare il numero dei controlli, ma per una vera deterrenza serve un quadro sanzionatorio più cogente. Non bastano le multe, ne facciamo tante. Il nuovo regolamento determinerà una maggiore collaborazione da parte degli esercenti”.