Rapina in un’autorimessa nel napoletano: in manette 43enne

Rapina in un’autorimessa nel napoletano: in manette 43enne

Un dipendente ha raccontato che un uomo lo aveva minacciato con una mannaia da cucina al fine di farsi consegnare l’incasso della serata quantificato in 300 euro per poi darsi alla fuga


Giovedì sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Pallonetto Santa Lucia per la segnalazione di una rapina in un’autorimessa.

I poliziotti, giunti sul posto, sono stati avvicinati da un dipendente del garage il quale ha raccontato che, poco prima, un uomo lo aveva minacciato con una mannaia da cucina al fine di farsi consegnare l’incasso della serata quantificato in 300 euro per poi darsi alla fuga.
La vittima e il proprietario dell’autorimessa, in sede di denuncia, dopo aver visionato le immagini del sistema di videosorveglianza dell’attività commerciale, hanno ravvisato una corrispondenza tra le fattezze dell’autore della rapina e quelle di un loro conoscente che, già in altre occasioni, si era reso responsabile di atteggiamenti aggressivi e minatori.

Ieri gli agenti del Commissariato San Ferdinando hanno rintracciato il presunto rapinatore, un 43enne napoletano, presso la sua abitazione in vico Forno a Santa Lucia e lo hanno sottoposto a fermo di P.G. per rapina aggravata.