Scappa dalla Guerra in Ucraina, trova la morte in Italia: uccisa a coltellate a 23 anni

Scappa dalla Guerra in Ucraina, trova la morte in Italia: uccisa a coltellate a 23 anni

L’uomo, unico sospettato, è stato fermato a Bologna


FANO – Si chiamava Anastasiia Alashri, la 23enne ucraina uccisa a coltellate a Fano, probabilmente dall’ex marito che è stato bloccato alla stazione di Bologna: era giunta in Italia a marzo, in fuga dalla guerra, con l’uomo e il figlioletto di 3 anni. Lo rendono noto i carabinieri che stanno conducendo le indagini.

Il corpo della ragazza è stati trovato nelle campagne di Villa Giulia, nel territorio di Fano (Pesaro Urbino).

Il presunto autore, l’ex marito, egiziano, è stato bloccato alla stazione di Bologna. La giovane lavorava in un ristorante di Fano. Ieri non era andata al lavoro ed è stato dato l’allarme. Per tutta la serata è stata cercata fino a quando, stamattina, i vigili del fuoco e i carabinieri ne hanno ritrovato il corpo. Era andata dall’ex per riprendersi alcuni capi d’abbigliamento. Indagano i carabinieri.

Ansa