Tragedia in azienda, opeario muore schiacciato dai tubi di ferro

Tragedia in azienda, opeario muore schiacciato dai tubi di ferro

C’è stato bisogno dell’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre il corpo del malcapitato


TORINO – I vigili del fuoco hanno estratto il corpo senza vita dell’operaio marocchino di 41 anni che questa mattina è stato travolto da una catasta di tubi metallici in un’azienda di La Loggia, nel Torinese. L’incidente si è verificato poco dopo le 10 alla Alessio Tubi.

I vigili del fuoco dei distaccamenti di Torino Lingotto e Carmagnola, insieme alla squadra specializzata nella ricerca sotto le macerie del comando provinciale di Torino, hanno lavorato a lungo per individuare ed estrarre il corpo dell’operaio. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri si tratterebbe di un lavoratore assunto con contratto interinale. La dinamica dell’accaduto è ora al vaglio degli ispettori dello Spresal (Servizio prevenzione e sicurezza del lavoro) dell’Asl To5.

Ansa