Triplice omicidio a Roma, il risultato delle autopsie: “Decine di coltellate, anche alla testa”

Triplice omicidio a Roma, il risultato delle autopsie: “Decine di coltellate, anche alla testa”

Resta da accertare se l’arma usata sia la stessa


ROMA – Sono state decine le coltellate inferte da Giandavide De Pau alle tre donne trovate morte nel quartiere Prati, a Roma, lo scoeso 17 novembre. I fendenti hanno raggiunto le donne in varie parti del corpo tra cui collo, schiena e testa. E’ quanto emerge dall’autopsie svolte sul corpo delle tre donne.

Resta da accertare se l’arma usata sia la stessa. Per l’uomo negli scorsi giorni è stato convalidato il fermo. Nuovi dettagli erano emersi dal video del cellulare, abbandonato da De Pau nella casa delle prime due vittime. Gli inquirenti intanto stanno tentando di verificare se i tre omicidi siano stati “pianificati” e premeditati.

LEGGI ANCHE

Triplice omicidio a Roma, De Pau travestito per non farsi riconoscere: pm valutano la premeditazione